Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2020

Buona fortuna!

Immagine
Ciao a tutti! Finalmente la scuola è cominciata, ieri è stato il primo giorno, questo per quanto riguarda il mio paesino, perchè in molte città o regioni, la scuola è iniziata il 14 settembre. Devo dire che ho molti timori perchè questo covid non è ancora scomparso dalle nostre vite, ci siamo dovuti adattare e qualcuno, me, ancora non se ne fa una ragione, ma dobbiamo andare avanti e credere di poter sconfiggere anche questa avversità. Nella storia dei tempi, c'è sempre stata una pandemia o epidemia, che ha creato disordine, panico e tante vittime, ma alla fine, l'uomo ha avuto la meglio. Voglio essere positiva, pensare che un giorno parleremo di questo periodo come una cosa passata, superata. Mi auguro vivamente che tutto questo ci porti a riflettere, a capire che non siamo soli, che basta davvero poco per sostenerci a vicenda, per condividere anche con chi non conosciamo. Detto questo, un buon anno scolastico a tutti i ragazzi, ai docenti, ai dirigenti scolastici, ai bide

Diversità?

Immagine
Omicidi efferati, violenza su donne e minori, bullismo nelle scuole e nei cortili, omofobia, razzismo, tutte brutte parole che portano in un’unica direzione: all’odio per il prossimo! Se fossimo trasparenti, o meglio, se potessimo vedere cosa c’è dentro ognuno di noi, ci accorgeremmo di avere lo stesso numero di organi, disposti in egual modo. Se dentro siamo uguali, perché non possiamo esserlo anche fuori? Quello che noi giudichiamo diverso, alieno, in modo dispregiativo, è solamente una proiezione di noi stessi, con capelli, occhi di colore diversi e pelle più o meno chiara. Niente di più. Entrambi, dotati di un cuore per amare e un cervello per pensare. Quindi, se vogliamo, a conti fatti, abbiamo più cose simili che diverse, e allora perché farci guerra? Se si ha il problema nel vedere due donne o due uomini che si baciano, basta voltarsi dall’altra parte; il problema eventualmente è nostro perché non ci aggrada, non il loro. L’amore non ha forme, genere, è qualcosa d’incondiziona